Come preparare frullati, smoothie con il miglior frullatore a immersione

Al mattino fare colazione con un buon frullato di frutta fresca è certamente il miglior modo per potersi ricaricare e poter affrontare al meglio la giornata. I frullati rappresentano il pasto ideale non solo per chi non ha l’abitudine di mangiare la frutta intera ma pure per gli sportivi dopo un’attività fisica intensa o per i più piccoli.

Le caratteristiche principali del frullatore a immersione.

Il frullatore a immersione,  è un elettrodomestico che aiuta a  poter preparare  ottimi frullati e smoothie, deve avere delle caratteristiche specifiche per garantire delle eccellenti prestazioni. Le specificità cambiano a seconda delle diverse tipologie presenti in commercio e chi acquista deve sapere quale fra questi faccia al proprio caso.

Varie sono pure le fasce di prezzo alle quali poter fare riferimento: quelli con maggiori funzioni sono quelli maggiormente costosi.

Il frullatore ad immersione è un elettrodomestico prezioso in cucina, la sua origine risale all’inizio degli anni 50, quando nacque il primo minipimer ad opera di Roger Perrinjaquet che ha brevettato il Bamix, unione di entrambe le parole francesi battre et mix, che significano sbattere e mescolare. Attualmente la tecnologia ha effettuato passi da gigante e quindi il minipimer ha subito un’evoluzione ed è diventato un apparecchio in grado di poter garantire un’incredibile versatilità, mixando ingredienti di ogni genere.

Il frullatore è dotato di un corpo laddove c’ è il motore che presenta una parte inferiore, senza lama, che a volte si smonta dal superiore pezzo, invece altre volte si tratta di un unico blocco.

L’attuale minipimer generalmente è molto maneggevole, con impugnatura ergonomica ed una sinuosa linea.

Ecco le caratteristiche che devono aiutare a scegliere il Miglior frullatore ad immersione fra le varie tipologie che sono disponibili sul mercato.

Innanzitutto il minipimer dovrà essere maneggevole e permettere un uso veloce e tanto semplice.

L’impugnatura dovrà essere di tipo ergonomico, antiscivolo e in particolare dovrà essere molto leggera.
Il frullatore ad immersione dovrà avere velocità perchè dovrà frullare i cibi in pochissimo tempo, ovvero in pochi secondi. In genere, le velocità sono due, la intermedia e quella turbo. Dei modelli sono in grado di far salire la velocità fino a dieci. Naturalmente maggiormente saranno solidi gli ingredienti da dover mixare, maggior tempo si impiegherà perchè si possano triturare bene.
Bisognerà sempre considerare il tipo di cibo nel quale lo si dovrà inserire, se si tratta di cibi freddi in particolare, andrebbe bene pure il modello di plastica.